Restauro portoni Roma – Stefano Gianferro

Il restauro portoni a Roma è una delle nostre migliori competenze poichè il restauro portoni di stabili d’ epoca necessita di un’ esperienza e maestranza pari a quella del restauro mobili antichi.

Le tecniche per il restauro portoni variano in base alla datazione e all’attuale stato di conservazione. Il restauro portoni Roma può essere di più tipi. Solitamente per i portoni  che vanno dal Seicento fino al periodo Liberty si usa una tecnica conservativa,, mentre per il restauro portoni dalla metà del Novecento in poi possiamo affiancare, oltre alla tecnica de restauro conservativo usata principalmente per il restauro dei mobili antichi, quella invasiva che prevede una lieve alterazione dello stato originale. Il restauro dei portoni a Roma parte sempre da uno studio preventivo che riguarda diversi aspetti : si analizza il tipo di restauro  da effettuare, si decide quali materiali utilizzare, si fa un’ analisi di tempi e fattibilità lavorativa come ad esempio la valutazione dei disagi per i condomini. A tal proposito il restauro di portoni a Roma non inficerà mai sulla sicurezza dei residenti in quanto il lavoro sarà effettuato in loco e quindi il portone sarà sempre funzionante.  I materiali usati per il restauro dei portoni a Roma non sono i medesimi del restauro mobili antichi Roma in quanto vanno usati prodotti specifici per esterni e quindi la gommalacca  non è un materiale idoneo , cosi come la cera d’ api. Inoltre anche la Tecnica di lucidatura non può essere fatta a tampone. Alcuni materiali invece sono i medesimi che vengono usati nel restauro dei mobili antichi come per esempio lo sverniciatore e altri solventi, usati per eliminare vecchie patine. La ditta Restauro  mobili Gianferro è da più di 40 anni in attività e la nostra lunga esperienza ci ha permesso di trovare e affinare tecniche nuove rimanendo però sempre legati a tradizione e maestranza , aspetti fondamentali e non trascurabili per poter effettuare un buon lavoro di restauro portoni a Roma.